DSC04757_2022011611839003

Le Super Women vincono anche a Pomigliano

SHARE
Le Super Women vincono anche a Pomigliano
Le Super Women vincono anche a Pomigliano
Le Super Women vincono anche a Pomigliano

Continuano, incessantemente, a vincere in campionato le Juventus Women. Non distraggono i traguardi europei, non distrae una Supercoppa alzata pochi giorni fa: il copione delle Campionesse d'Italia continua a essere lo stesso, e si ripete anche oggi a Pomigliano.

Due gol nel primo tempo, tre nella ripresa e altri tre punti per le bianconere, che oggi sorridono anche per il ritorno in gruppo di Linda Sembrant, con l'unico neo - se così vogliamo dire - dei due rigori sbagliati dalle bianconere, che avrebbero reso il parziale ancora più netto.

LA GARA

Parte con il piede sull'acceleratore la Juve, che dopo soli 13 minuti ha la possibilità di portarsi in vantaggio, con un penalty conquistato da Hurtig che Rosucci non trasforma. Poco male, le bianconere continuano incessanti a macinare gioco, vanno vicinissime al gol con Hurtig, Staskova e con un'azione incredibile di Bonansea, conclusa al 24' con un tiro alto.

Il gol è nell'aria, e alla fine, arriva: minuto 33, cross insidioso di Cernoia, che si insacca battendo il portiere Cetinja (cui verrà assegnata un'autorete). Il portiere di casa è ancora suo malgrado protagonista a fine frazione, non trattenendo un tiro dalla distanza di Caruso, su cui si avventa Hurting: due a zero per la Juve.

Nella ripresa le bianconere confezionano il poker in sei minuti, fra il 53' e il 56', prima con Cernoia che dal limite la piazza all'angolino, poi con la meritata rete di Bonansea, che ancora una volta fa vedere un'azione travolgente, conclusa nel migliore dei modi.

Da qui a fine match c'è tempo per il secondo rigore sbagliato dalle bianconere (Zamanian, 75') e per la cinquina finale, a firma Sara Gama, al primo gol stagionale, messo a segno di testa.

LE PAROLE DA POM

Potrebbe Interessarti Anche