_F1A6680

Women, Cernoia e Caruso rimontano la Fiorentina: a Vinovo finisce 2-2

SHARE
Women, Cernoia e Caruso rimontano la Fiorentina: a Vinovo finisce 2-2
Women, Cernoia e Caruso rimontano la Fiorentina: a Vinovo finisce 2-2
Women, Cernoia e Caruso rimontano la Fiorentina: a Vinovo finisce 2-2

Le Juventus Women, dopo 36 vittorie di fila, lasciano dei punti all'avversario. A Vinovo, contro una Fiorentina nella sua miglior versione della stagione, finisce 2-2. E per conservare l'imbattibilità serve un grande rimonta. Le viola, infatti, si portano avanti 2-0: Giacinti al 15' e autorete di Gama al 33'. La Juve, però, non è abituata ad alzare bandiera bianca nemmeno di fronte agli ostacoli più difficili e gli splendidi gol di Cernoia nel recupero del primo tempo e Caruso al 58' riequilibrano la gara. La mezz'ora finale è una caccia al terzo gol, che però non arriva. La migliore occasione, all'83', è sul piede di Bonfantini, ma Tasselli in uscita chiude lo specchio della porta. Alla fine un punto per parte e primo pareggio a quasi due anni dall'ultima volta (0-0 nel febbraio 2020 con la Florentia).

LA PARTITA

Mister Montemurro nel preparare la sfida con la Fiorentina deve fare i conti con diverse assenze tra cui quelle all'ultimo minuto di Peyraud-Magnin, Boattin e Lundorf, che si aggiungono a quelle già note di Girelli, Pedersen e Salvai. A comporre il 4-3-3 davanti ad Aprile, quindi, ci sono Hyyrynen, Gama, Lenzini e Nilden, a centrocampo Rosucci, Caruso e Cernoia, davanti Staskova, Hurtig e Bonansea.

In avvio a controllare è la Juve e la prima grande occasione del match è di Nilden che, liberata da una splendida azione corale, con il mancino non trova lo specchio della porta. Davanti alle bianconere, però, c'è una Fiorentina organizzata e con le idee chiare, che mira a sporcare il più possibile il giro palla della formazione di Montemurro e pressa con grinta sulle prime portatrici di palla. Da una pressione di questo tipo su Aprile, arriva il gol del vantaggio al quarto d'ora: Sabatino induce la numero 1 bianconera a librarsi con troppa frenesia del pallone che finisce sui piedi di Giacinti che ha la libertà di prendere la mira e, con un pallonetto, portare in vantaggio la Fiorentina.

Il gol carica ulteriormente la formazione di Panico che resiste alla naturale reazione della Juve e al 33' raddoppia. Neto calcia da fuori e Gama, per anticipare Sabatino, devia il pallone alle spalle di Aprile. 0-2 e montagna da scalare che si alza. Sul doppio svantaggio diventa ancora più importante trovare il gol prima del riposo e ci pensa Valentina Cernoia. Ultimi secondi del recupero del primo tempo, Staskova le consegna il pallone al limite e lei libera una conclusione perfetta che si insacca all'incrocio dei pali.

Dopo aver dimezzato lo svantaggio, l'obiettivo è sistemare la gara nel secondo tempo. Pronti, via, Bonansea ci prova dalla distanza, senza inquadrare lo specchio. Il segnale è chiaro e, dopo la traversa di Staskova al 55', al 58' arriva il pareggio. Cross di Hyyrynen, splendida girata a centro area di Caruso, che non lascia scampo a Tasselli. Equilibrio ristabilito con una grandissima reazione e mezz'ora finale per cercare il sorpasso.

Dopo il 2-2 i ritmi, tuttavia, si abbassano. L'organizzazione viola tiene a distanza la Juve e il cronometro scorre senza scossoni. Fino all'83' quando, Bonansea, inventa per Bonfantini che, da ottima posizione, si fa ipnotizzare da una grande uscita di Tasselli, ex di giornata. È l'ultima occasione del match: a Vinovo finisce 2-2 e, dopo 36 vittorie di fila, arriva il primo pareggio. Resta un grande applauso per una serie lunghissima e in grado di superare stagioni e difficoltà e soprattutto resta il primato in classifica, con sei punti di vantaggio sul Sassuolo, prima inseguitrice.

I COMMENTI POST-PARTITA

«Ci aspettavamo una Fiorentina con questo atteggiamento e questa organizzazione - l'analisi di Mister Montemurro -. Dobbiamo accettare che a volte le cose non vadano come vorremmo, quando succede dobbiamo affidarci al nostro gioco. Oggi credo che non abbiamo maneggiato la partita bene, anche se nel primo tempo abbiamo giocato molto bene, ma bisogna trasformare il dominio in gol. Nel secondo tempo abbiamo accorciato le distanze e costruito opportunità, pur non giocando al nostro massimo. Resta la grande voglia di rimontare delle ragazze che non hanno voluto accettare la sconfitta».

IL TABELLINO

Juventus - Fiorentina 2 - 2
Campionato Nazionale Femminile Serie A. 2° Giornata Girone di Ritorno.
Campo “Ale&Ricky” – Via Stupinigi, 182 – Vinovo (TO)

Marcatori:13’ pt Giacinti (F), 33’ pt Sabatino (F), 47’ pt Cernoia (J), 13’ st Caruso (J)

Juventus: Aprile, Hyyrynen, Gama (Cap), Nilden, Lenzini, Cernoia, Rosucci, Caruso, Staskova, Bonansea, Hurtig (28’ st Bonfantini). A disposizione: Forcinella, Sembrant, Panzeri, Grosso, Giai, Zamanian. Allenatore: Joseph Adrian Montemurro

Fiorentina: Tasselli, Breitner (33’ st Catena), Kravets, Cafferata (18’ st Aronsson), Pires Neto (29’ st Tortelli), Mascarello (29’ st Baldi), Huchet, Boquete Giadans, Sabatino (Cap), Vigilucci, Giacinti. A disposizione: Schroffenegger, Bartalini, Fortunati, Lundin, Monnecchi. Allenatrice: Patrizia Panico

Arbitro: Sajmir Kumara di Verona (Assistenti: Mattia Regattieri di Finale Emilia, Ivano Agostino di Cinisello Balsamo - Quarto ufficiale: Simone Nuzzo di Seregno).

Ammonite: nessuna

Prossimo impegno:
Inter - Juventus
Coppa Italia femminile – Gara di Andata dei quarti di finale
Domenica 30 gennaio 2022 ore 14:30
Campo di gioco TBC

Prossimo impegno di campionato:
Hellas Verona – Juventus
Campionato Nazionale Femminile Serie A. 3° Giornata Girone di Ritorno.
Domenica 6 febbraio 2022 ore 14:30
Campo “Vigasio Comunale Alzeri 1” – Via Alzeri – Vigasio (VR)

Potrebbe Interessarti Anche