775740388_VP_0593_9ABC8939C0C4BF9AC031EACC5A87FE94

Under 19 | La Juve ferma la capolista Roma: 2-2 a Vinovo

SHARE
Under 19 | La Juve ferma la capolista Roma: 2-2 a Vinovo
Under 19 | La Juve ferma la capolista Roma: 2-2 a Vinovo
Under 19 | La Juve ferma la capolista Roma: 2-2 a Vinovo

Finisce in parità, con uno spettacolare 2-2, il big match della decima giornata di campionato tra la Juventus Under 19 e la capolista Roma. Una gara che ha visto per due volte i bianconeri passare in vantaggio, nel primo tempo con Turco e nella ripresa con Cerri, prima di essere raggiunti in entrambe le circostanze dai giallorossi. La squadra di Mister Bonatti esce da questo incontro con un buon punto, tenendo in considerazione il fatto che la squadra di Mister Alberto De Rossi, prima di questa partita, non era mai passata in svantaggio in questa stagione.

LA PARTITA

La Juve scende in campo con un 4-4-1-1 molto offensivo, con Chibozo e Iling-Junior sugli esterni a centrocampo, a supporto della coppia d’attacco formata da Cerri e Turco. A completare l’undici titolare Omic e Bonetti a centrocampo, la linea difensiva composta da Savona, Fiumanò, Nzouango Bikien e Turicchia e tra i pali Senko. L’avvio di gara è da sogno per i bianconeri. Chibozo prova a premiare il taglio di Turco con un pallone filtrante che, apparentemente, potrebbe essere intercettato da Tripi: il capitano giallorosso, però, buca l’intervento e alle sue spalle si avventa sulla sfera proprio Turco che, dopo essere entrato in area, a tu per tu con Mastrantonio lo spiazza, 1-0. La Roma incassa il colpo a freddo, ma reagisce e al minuto 11 prova a rendersi pericolosa con il colpo di testa di Persson. Fino alla mezz’ora è l’equilibrio a regnare sovrano, con un’unica (rilevante) differenza: il gol di vantaggio dei bianconeri. Al 32’ arriva il primo pericolo concreto dalle parti di Senko con la conclusione deviata di Tahirovic che costringe il portiere magiaro agli straordinari. I padroni di casa sembrano riuscire a gestire con ordine il vantaggio, ma due giri di orologio più tardi arriva l’episodio che cambia le sorti della prima frazione: viene assegnato un calcio di rigore alla Roma per un tocco di mano in area di rigore da parte di uno sfortunato Turicchia che viene trasformato da Volpato. Prima del duplice fischio è la squadra di Mister Bonatti a rendersi due volte pericolosa, prima con Cerri e poi con Iling-Junior, ma le squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 1-1.

Nella ripresa la Juve cambia vestito tattico e passa alla difesa a cinque (in fase di non possesso) inserendo Rouhi al posto di Chibozo e abbassandolo sulla linea di difesa. Con la palla tra i piedi, però, i bianconeri continuano a proporre gioco e al minuto 48 passano nuovamente avanti con la zampata di Cerri in area piccola dopo lo splendido riflesso di Mastrantonio sul colpo di testa tentato sempre dal nostro numero 9. La Roma, però, dimostra ancora una volta grande maturità e dopo appena quattro giri di orologio trova nuovamente il pari con Persson, abile a difendere con il fisico il pallone e a battere con una potente conclusione mancina Senko per il momentaneo 2-2. Risultato che non cambierà più nonostante le diverse occasioni create da entrambe le squadre. Nel computo totale delle situazioni create dai bianconeri e dai giallorossi nel corso del secondo tempo le più pericolose, di fatto, sono quelle capitate a Savona e a Omic: il primo, per questione di centimetri, non vede entrare in porta il suo tiro-cross allontanato dal decisivo salvataggio di Ndiaye nei pressi della linea di porta, mentre il secondo non si allontana troppo dall’incrocio dei pali con una punizione calciata dal limite dell’area.

L’ANALISI DI MISTER BONATTI

«Penso che il risultato sia giusto per quanto visto in campo. Oggi ci portiamo a casa il coraggio di avere affrontato una partita molto complicata schierando nell’undici di partenza giocatori molto offensivi. L’approccio nei due tempi è stato ottimo e spiace non essere riusciti, per due volte, a difendere il vantaggio. Questo pareggio porta con sé un po’ di soddisfazione e un po’ di amarezza: soddisfazione per come abbiamo giocato questa partita, contro una squadra forte come la Roma che prima di questa gara aveva subìto soltanto due reti in trasferta, e amarezza per non essere riusciti a portare a casa l’intera posta in palio. Si tratta, in ogni caso, di un risultato positivo che ci darà ulteriori stimoli per approcciare nel migliore modo possibile la nuova competizione (la Coppa Italia Primavera) nella quale esordiremo mercoledì prossimo».

IL TABELLINO

Campionato Primavera 1 TIMVISION - 10a giornata
Juventus - Roma 2-2
Campo “Ale&Ricky” - Vinovo (TO)

Marcatori: 2’ pt Turco (J), 34’ pt rig. Volpato (R), 3’ st Cerri (J), 8’ st Voelkerling (R)

Juventus: Senko, Savona, Turicchia, Omic (cap.), Nzouango, Cerri, (43’ st Mbangula) Bonetti, Iling (34’ st Maressa), Chibozo (1’ st Rouhi), Turco (18’ st Galante), Fiumanò (34’ st Dellavalle). A disposizione: Scaglia, Ratti, Doratiotto, Solberg, Ledonne, Sekularac. Allenatore: Andrea Bonatti.*
Roma:
* Mastrantonio, Missori, Tripi (cap.), Voelkerling, Tahirovic, Volpato (38’ st Pagano), Ndiaye, Faticanti (38’ st Di Bartolo), Rocchetti (6’ st Oliveiras), Cherubini (27’ st Padula), Keramitsis. A disposizione: Berti, Baldi, Dicorato, Ngingi, Louakima, Bianchino, Verrengia, Pellegrini. Allenatore: Alberto De Rossi.

Arbitro: Sig. Francesco Carrione. Assistenti: Sig. Andrea Niedda, Sig. Bahri Khaled.
Ammoniti: 46’ st Ndiaye (R)

Prossimo impegno
Primavera TIMVISION Cup - Ottavi di Finale
Juventus-Lazio
Campo “Ale&Ricky” - Vinovo (TO)
Mercoledì 1 Dicembre - ore 11.00

Potrebbe Interessarti Anche